Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 

Roma, 7 luglio 2006

Roma, 7 luglio 2006

 

DA POLIZIA STRADALE ED AISCAT UN APPELLO PER LA SICUREZZA

E’ iniziato il periodo dell’anno che registra statisticamente il maggior numero di decessi

 

L’andamento dell’incidentalità sulla rete autostradale negli ultimi due anni è stato caratterizzato da una costante diminuzione delle vittime, facendo registrare -17% di vittime e -18,8% di incidenti con conseguenze mortali.

Tuttavia il periodo in corrispondenza delle partenze per le ferie estive (indicativamente dal 15 giugno al 15 agosto) registra statisticamente un significativo incremento medio giornaliero del numero dei deceduti rispetto al dato annuale.

Nel 2005 tale incremento è stato pari al 25% circa.

Le cause del fenomeno vanno ricondotte ad una serie di fattori comportamentali e ambientali che, se trascurati, si risolvono in altrettanti fattori di rischio; tra questi:

  • La mancanza di familiarità con l’ambiente autostradale che può determinare andatura irregolare o incerta e velocità talmente bassa da costituire pericolo per la circolazione;
  • La scarsa attenzione all’efficienza del veicolo in relazione alla durata e alla lunghezza del viaggio;
  • La maggiore stanchezza e la scarsa reattività legate al frequente protrarsi del viaggio anche in ore particolarmente calde o notturne;
  • L’ esistenza di cause di distrazione legate al viaggiare con un maggior numero di occupanti a bordo, specie se bambini;
  • L’ eccesso di velocità lungo i tratti autostradali liberi da congestioni per recuperare sui tempi di viaggio;
  • La mancanza di un’adeguata pianificazione del percorso, con conseguenti comportamenti di guida imprudenti quali improvvisi cambiamenti di direzione o effettuazione di manovre di retromarcia in corrispondenza delle uscite autostradali.

Purtroppo le prime due settimane delle “partenze 2006” hanno confermato questa tendenza, registrando un numero di decessi sulla rete autostradale sensibilmente superiore alla media del periodo precedente.

Per tali motivi, Aiscat e Polizia Stradale raccomandano ai viaggiatori:

  1. di verificare accuratamente l’efficienza del veicolo prima della partenza – specie se si tratta di camper o altri veicoli non usati frequentemente -  facendo eseguire un check completo e le manutenzioni necessarie, con particolare riferimento ai pneumatici e al sistema frenante;
  2. di pianificare il viaggio informandosi preventivamente sulle prevedibili condizioni di traffico e sugli itinerari da percorrere;
  3. di viaggiare riposati, effettuando soste frequenti specie nelle ore più calde della giornata;
  4. di adottare una condotta di guida sempre attenta, prudente e responsabile, nel rispetto del codice della strada e soprattutto della vita, propria, dei propri familiari e degli altri utenti della strada.

 

Si richiama da ultimo la necessità di osservare scrupolosamente le norme del codice della strada, con particolare riferimento al rispetto dei limiti di velocità e della distanza di sicurezza, al corretto uso dei sistemi di ritenuta e del casco, alla tempestività delle segnalazioni di cambiamento di direzione, al corretto utilizzo del telefonino.

 

 

<< news precedentinews successive >>