Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 
17 ottobre 2006

Incontro annuale AISCAT e Polizia Stradale

Cernobbio 17 ottobre 2006


Si è tenuto a Cernobbio il consueto incontro annuale tra la Polizia Stradale e l’AISCAT (Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori).
All’incontro – organizzato con il supporto della Società autostradale Milano Serravalle-Milano Tangenziali – hanno partecipato  oltre ai rappresentanti delle Concessionarie autostradali e della Polizia Stradale, anche M.me Annie Canel in rappresentanza della Commissione Europea e il prof. Enrique Belda Espluges, vicedirettore della Direzione Generale del Traffico del Ministero dell’Interno spagnolo.
I temi trattati vanno dalla gestione integrata della mobilità in ottica europea, alla pianificazione/comunicazione degli interventi in seno al Centro Nazionale di Coordinamento in materia di viabilità, fino alla gestione della viabilità invernale.
Proprio nell’ambito della viabilità invernale sono state valutate strategie, metodologie e procedure per affrontare le possibili problematiche di circolazione correlate alle precipitazioni nevose.
In tale contesto, tra l’altro, è stata presentata una proposta di “Regolamentazione della circolazione dei veicoli pesanti in autostrada in presenza di neve”; tale documento rappresenta una ipotesi di protocollo operativo concordata da AISCAT e Polizia Stradale che sarà oggetto, a breve, di valutazione nell’ambito del Centro Nazionale di Coordinamento in materia di viabilità, così come oggetto di confronto con il mondo dell’autotrasporto.
A seguito di una condivisione in seno Centro di Coordinamento al documento sarà data una opportuna diffusione.

<< news precedentinews successive >>