Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 
20 ottobre 2006

AISCAT – DALL’AUTORITA’ DI VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI SOLO OVVIETA’ E NESSUN SUPPORTO CONCRETO ALLO SVILUPPO DEL PAESE

In relazione alla notizia di oggi pomeriggio, secondo cui l’autorità di vigilanza sui lavori pubblici configura uno scenario di squilibrio tra le opere realizzate da alcune società concessionarie e gli introiti delle medesime, l’AISCAT (Associazione Società Concessionarie di Autostrade e Trafori) sottolinea come gli eventuali ritardi nella realizzazione delle opere previste dai piani finanziari sia stata da sempre stigmatizzata dal comparto. 

Infatti tali ritardi, mai ascrivibili alla volontà delle concessionarie, danneggiano principalmente proprio le società, che vedono aumentare i costi di realizzazione a fronte di minor tempo per l’ammortamento dell’opera. 

Per quanto riguarda, poi, gli aumenti tariffari, essi sono legati all’andamento del piano finanziario ed al contratto di concessione stipulato con lo Stato che – giova ricordarlo – in molti dei casi elencati possiede, attraverso gli enti locali, la maggioranza del capitale delle società. 

Infine l’AISCAT ricorda che in molte occasioni l’Autorità di vigilanza è stata presentata come uno strumento di controllo funzionale all’accelerazione dello sviluppo infrastrutturale del Paese e questo ci si aspetterebbe piuttosto che una lettura acritica di bilanci di società per azioni, bilanci peraltro di pubblico dominio. 

<< news precedentinews successive >>