Homepage English Version FAQ Link Utili Carta della sicurezza Contatti
Aiuto?
Chi è l'Aiscat
Le Associate
News
News recenti
Archivio 2016
Archivio 2015
Archivio 2014
Archivio 2013
Archivio 2012
Archivio 2011
Archivio 2010
Archivio 2009
Archivio 2008
Archivio 2007
Archivio 2006
Archivio 2005
Archivio 2004
Archivio 2003
Archivio 2002
Pubblicazioni
Notizie dall'Europa
Eventi
asecap
IBTTA
Io Non Rischio
Contact Center
 Osservatorio Furti e rapine agli autotrasportatori
Soccorso Meccanico
reets
easyway
 
01 luglio 2011

MANOVRA: IMPRESE, NO A NORMA SU AMMORTAMENTO BENI CONCESSIONE

Confindustria, ANCE, AGI e Aiscat considerano estremamente dannosa la norma - inserita nella manovra economica del Governo - che prevede un tetto del 2% all’ammortamento fiscale dei beni in concessione, in quanto costituisce un serio disincentivo agli investimenti.

Tale norma, infatti, non consentirebbe il completo ammortamento fiscale dei beni durante il periodo della concessione. Effetti negativi si avrebbero anche per le concessioni future, che risulterebbero praticabili a condizioni poco coerenti con la concorrenza e l'efficienza delle gestioni.

Mentre si parla di rilancio degli investimenti, la disposizione si prefigura, invece, come una tassa addizionale sugli investimenti in un settore trainante per la ripresa economica del nostro Paese. Ciò costituisce un forte disincentivo per il capitale privato a partecipare alla realizzazione delle infrastrutture, in un momento di evidente difficoltà della finanza pubblica.

Una modifica normativa di tale portata non farebbe altro che minare la certezza del quadro regolatorio, condizione essenziale per il reperimento da parte delle aziende delle risorse di mercato necessarie per finanziare gli investimenti, in una fase, tra l’altro, di forte tensione sui mercati finanziari internazionali.

Pensiamo quindi che tale norma debba essere ritirata, anche per i suoi profili di incostituzionalità riguardo al principio di capacità contributiva, e restiamo a disposizione del Governo per individuare insieme ogni misura utile per far crescere gli investimenti infrastrutturali, nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica.

<< news precedentinews successive >>