AISCAT News

AISCAT Informazioni – Edizione Mensile 09/2023

In linea con l’andamento registrato negli ultimi mesi, anche a settembre si conferma la generale tendenza di crescita che ha caratterizzato l’anno e, in particolare, il periodo estivo; complice, soprattutto per la componente leggera, sia il prolungamento del controesodo, sia ulteriori spostamenti di flussi vacanzieri, favoriti dal perdurare della bella stagione il traffico totale è aumentato del +2,6% rispetto all’analogo periodo del 2022.
Nel dettaglio, tale aumento è infatti strettamente connesso alla componente leggera cresciuta del +3,7%, a fronte di una flessione, pur lieve, della componente pesante (-0,7%).
In termini di cumulato, da inizio anno, si rafforza quindi l’aumento delle percorrenze dei veicoli leggeri (+5,3%), mentre la componente pesante mostra una sostanziale stazionarietà (+0,7%). A livello complessivo, da gennaio il traffico sull’intera rete assomma a più di 66 miliardi di veic-km a fronte dei 63,7 miliardi dell’anno precedente, con una crescita del +4,1%.
Passando alla disamina dei dati attinenti alla sicurezza stradale, il mese si è chiuso con numero d’incidenti particolarmente allineato a quello di settembre 2022, ma con una diminuzione a livello di tasso (-2,7%) considerato l’aumento del traffico sopra descritto.
D’altra parte, si è però rilevato un aumento del numero di incidenti gravi e delle vittime in essi coinvolte che, per quanto contenuti a livello assoluto, si riflettono in maniera apprezzabile sui relativi tassi; bisogna comunque sempre ricordare come, in presenza di numeri esigui quali quelli in esame, a una minima variazione in valore assoluto corrisponda una differenza più marcata in termini percentuali.
Nonostante l’incremento di traffico rappresentato precedentemente, i tassi cumulati da inizio anno, proseguono il trend decrescente, con un -2,4% di incidentalità, che arriva al -15,0% per quella mortale. Ancora migliore il dato della mortalità che scende al di sotto del 20%.

Per continuare a leggere scaricare la versione integrale del notiziario in versione pdf cliccando il bottone qui sotto.