AISCAT News

AISCAT Informazioni – Edizione Mensile 10/2023

L’esame dei dati di traffico di ottobre mostra un’ulteriore crescita dei volumi complessivi (+1,8%) rispetto all’analogo mese del 2022, consolidando l’andamento positivo che ha generalmente caratterizzato il 2023. A differenza dei mesi precedenti però, in cui l’incremento totale delle percorrenze era quasi interamente ascrivibile alla componente leggera, si riscontra un’inversione di tendenza: in questo mese, infatti, è l’aumento più sostenuto delle percorrenze dei veicoli pesanti (+4,7%) a incidere maggiormente, rispetto alla crescita moderata, inferiore al punto percentuale, del traffico leggero (+0,8%).

Considerando il cumulato dei dieci mesi, nel 2023 ci si attesta su un valore totale di veicoli/km percorsi sulla rete pari a 73,5 miliardi, a fronte di 70,8 miliardi di veicoli/km registrati nello stesso arco temporale del 2022, con una crescita piuttosto consistente che in termini relativi è stata del +3,9%. Su questo dato, nonostante la peculiarità di questo ottobre sopra evidenziata, è ovviamente il traffico leggero che incide di più: considerando l’andamento complessivo da gennaio, le percorrenze dei veicoli leggeri sono aumentate del +4,8%, mentre quelle pesanti, comunque anch’esse positive, si sono attestate su una variazione poco superiore al punto percentuale (+1,1%).

Per quanto riguarda invece i dati attinenti alla sicurezza stradale su base mensile, ottobre si caratterizza per i livelli assolutamente favorevoli raggiunti generalmente dai vari indicatori, tenuto conto anche dell’aumento dei volumi di traffico sopra descritto. Meritano menzione particolare le consistenti riduzioni degli incidenti con conseguenze mortali (-41,2%) e, ancor di più quelle ad esse strettamente correlate delle vittime (-63,0%), che a livello di tasso sono rispettivamente pari a -42,2% e -63,6%. Il significativo decremento dei morti va letto ricordando che il termine di paragone – ottobre 2022 – fu purtroppo caratterizzato da alcuni incidenti di particolare gravità per il numero di persone coinvolte. Dall’altra parte, non si può non rilevare come gli unici indici in peggioramento siano quelli legati ai veicoli pesanti, considerando il sensibile aumento delle percorrenze di questa componente.

In termini di valori cumulati, infine, si evidenzia il consolidamento del trend di miglioramento dell’anno, con decrementi piuttosto significativi, in termini di tasso, degli incidenti mortali e delle persone decedute (-17,2% e -25,8% rispettivamente).

Per continuare a leggere scaricare la versione integrale del notiziario in versione pdf cliccando il bottone qui sotto.