AISCAT News

Accordo con il Parlamento europeo sulla qualità dell’aria

I negoziatori del Parlamento europeo e del Consiglio dell’Unione europea hanno recentemente raggiunto un accordo politico preliminare su nuove misure volte a garantire che la qualità dell’aria nell’Unione europea non rappresenti un rischio per la salute umana, gli ecosistemi naturali e la biodiversità, con l’obiettivo di eliminare l’inquinamento atmosferico entro il 2050. I co-legislatori hanno concordato di uniformare, rendere chiari e accessibili al pubblico gli indici di qualità dell’aria attualmente diversificati in tutta la UE. Tali indici includeranno anche informazioni sui sintomi legati ai picchi di inquinamento atmosferico e sui rischi per la salute associati a ciascun inquinante, con particolare attenzione alle necessità dei gruppi vulnerabili. Inoltre, è stato stabilito che ai cittadini interessati e alle organizzazioni ambientaliste non governative dovrebbe essere garantito l’accesso alla giustizia per contestare la non corretta attuazione di questa normativa negli Stati membri. I cittadini avranno anche il diritto a un risarcimento nel caso in cui la loro salute sia stata danneggiata a causa della violazione delle nuove norme nazionali derivanti da quelle europee.