AISCAT News

Intelligenza artificiale: creazione di un ufficio comunitario per la regolamentazione delle tecnologie AI

Il 29 maggio scorso, la Commissione europea ha annunciato la creazione di un Ufficio AI, composto da esperti incaricati di attuare la nuova legge sull’AI dell’Unione europea adottata lo scorso 21 maggio.

L’ufficio AI, primo al mondo nel suo genere, avrà sede a Bruxelles all’interno della Commissione europea e darà occupazione a centoquaranta esperti nei campi tecnologico, giuridico ed economico, avendo altresì il compito di monitorare la conformità delle tecnologie AI alle norme europee. Obiettivo del nuovo ufficio sarà quello di incoraggiare l’innovazione in Europa e creare fiducia nel settore, limitando il rischio di abusi; la maggior parte della legislazione comunitaria in materia di AI si applicherà a partire dal 2026 e adotterà un approccio “basato sul rischio”, imponendo ai vari sistemi di intelligenza artificiale dei vincoli proporzionati ai pericoli che rappresentano per la società. In particolare, l’Ufficio per l’intelligenza artificiale garantirà che la normativa sia applicata in maniera uniforme in tutta l’Unione europea, in collaborazione con gli Stati membri, partecipando anche a indagini su eventuali infrazioni e gestendo le sanzioni per i trasgressori. Sarà inoltre responsabile di individuare i rischi insiti nelle nuove tecnologie e di sostenere la ricerca europea in materia di AI.