AISCAT News

Una rete di trasporto sostenibile e resiliente per avvicinare l’Europa

La Commissione europea ha accolto con favore l’adozione, da parte del Parlamento europeo e del Consiglio lo scorso 13 giugno, del nuovo Regolamento sulla rete transeuropea di trasporto (TEN-T).

Il Regolamento  rafforza in modo significativo l’impegno comunitario volto a costruire una rete sostenibile e resiliente come spina dorsale del Mercato Interno. Sono, in tale quadro, previsti importanti incentivi per promuovere modalità di trasporto più sostenibili, far progredire la digitalizzazione e migliorare la multi-modalità, combinando varie modalità all’interno del sistema di trasporto europeo.

Il Regolamento affronta anche le sfide del cambiamento climatico e la mobilità militare sulla rete TEN-T e stabilisce obiettivi ambiziosi per le infrastrutture di trasporto europee, tra cui la realizzazione di parcheggi sicuri e protetti: entro il 2040 infatti, sulla rete TEN-T dovranno essere sviluppate aree di parcheggio sicure e protette ogni 150 km in media, garantendo sicurezza e condizioni di lavoro adeguate agli autisti professionisti. Il nuovo testo legislativo si occupa inoltre dei terminali merci, stabilendo che Il numero e la capacità dei terminal di trasbordo siano ampliati per soddisfare la domanda di traffico attuale e prevista, anche attraverso la promozione del passaggio a modalità di trasporto sostenibili e il potenziamento del settore del trasporto combinato in Europa.

Infine, per garantire un completamento tempestivo – entro il 2030 per la rete centrale, il 2040 per la rete centrale estesa e il 2050 per la rete globale – il nuovo Regolamento prevede misure di governance rafforzate, in particolare con l’adozione di atti di esecuzione per sezioni transfrontaliere chiave e sezioni nazionali specifiche lungo i nove corridoi di trasporto europei. Un migliore allineamento tra i piani nazionali di trasporto e di investimento e gli obiettivi della TEN-T garantirà inoltre infrastrutture coerenti e individuerà priorità di investimento.