AISCAT News

Riunioni della commissione TRAN

Lo scorso 29 novembre, nel corso di una riunione della commissione TRAN svoltasi a Bruxelles, gli eurodeputati hanno votato a favore della proposta di revisione della DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO che modifica la direttiva (UE) 2015/413 intesa ad agevolare lo scambio transfrontaliero di informazioni sulle infrazioni in materia di sicurezza stradale più nota come Direttive CBE (Cross border enforcement). L’iniziativa intende ulteriormente agevolare l’applicazione transfrontaliera delle sanzioni estendendo il campo di applicazione della Direttiva CBE ad altre infrazioni relative alla sicurezza stradale, migliorando altresì le indagini sulle infrazioni al codice della strada compiute al di fuori dello Stato membro di immatricolazione del veicolo interessato.  

L’obiettivo principale che la nuova Direttiva intende perseguire è l’accresciuto rispetto di ulteriori norme in materia di sicurezza stradale da parte dei conducenti non residenti, dato che i comportamenti pericolosi alla guida sono causa di un elevato numero di vittime e feriti gravi sulle strade europee. È fondamentale infatti prevenire tali comportamenti pericolosi estendendo l’ambito di applicazione della direttiva CBE ad altre infrazioni in materia di sicurezza stradale, riducendo in tal modo l’impunità dei trasgressori. La nuova Direttiva dovrà inoltre razionalizzare le procedure di assistenza giudiziaria tra gli Stati membri nelle indagini transfrontaliere sulle infrazioni in materia di sicurezza stradale; dalla valutazione d’impatto della Direttiva CBE effettuata dalla Commissione europea sono infatti state evidenziate numerose difficoltà che impediscono l’applicazione della giustizia nei confronti dei trasgressori non residenti. È infine opportuno rafforzare anche la tutela dei diritti fondamentali dei trasgressori non residenti, incluso l’allineamento alle nuove norme della UE in materia di protezione dei dati personali.

Questo primo voto in commissione TRAN prelude a un successivo passaggio del testo in sessione plenaria, del quale daremo conto nelle prossime edizioni della nostra newsletter sui temi internazionali.